Piemonte, Sicilia, Lombardia, Emilia Romagna, Veneto e Friuli, Liguria oramai sono oramai moltissime le regioni sotto assedio dello smog e dove vengono decisi sempre più spesso conseguenti blocco del traffico veicolare (fra cui le metropoli di Roma, Milano, Torino, eccetera).

Basta digitare smog su Google News che ecco apparire uno scenario da paura circa il diffondersi di vere e proprie situazioni emergenziali causate da inquinamento atmosferico e purtroppo le previsioni atmosferiche non sono affatto incoraggianti: assenza di pioggia ed addirittura nebbia (come si sa l’inversione termica aiuta la persistenza in aria di particelle inquinanti) per molti giorni a venire.

Noi di Che Aria Tira ce ne siamo accorti subito in questi giorni che non era un gran bel periodo dal punto di vista dell’inquinamento atmosferico vedendo le nostre centraline della piana fiorentina e dintorni sempre più spesso nere (e ancor più quelle collocate nei dintorni di Venezia).

Continuate a supportarci ed aiutarci in questa lotta per la nostra salute partecipando ai workshop di auto-costruzione, adottando una centralina di monitoraggio dell’aria e soprattutto facendo conoscere il nostro progetto e facendo abituare il proprio giro di conoscenze a consultare la mappa dei nostri punti di rilevamento un po’ come si fa abitualmente per controllare la situazione meteo.